Stretching in due (Yoga assistito)

Meravigliosa tecnica per far lavorare tutti i muscoli del nostro corpo, migliorare la coordinazione e arrivare al nostro limite senza fatica. Lo yoga a coppie può essere sfruttato per fare lo stretching e allo stesso tempo migliorare la coordinazione e la comunicazione tra i due soggetti, e ci permette anche di migliorare la nostra pratica.

Lo stretching, cioè l’allungamento muscolare, non è solo una tecnica “complementare” finalizzata a rendere i muscoli più tonici ed elastici, a migliorare il sistema respiratorio e vascolare, a correggere vizi posturali o a scolpire la silhouette. La sua azione benefica va ben oltre, perché è capace di raggiungere anche quella sfera più intima della psiche umana, profondamente connessa alla dimensione corporea. Lo stretching, infatti, agisce a livello energetico, sbloccando rigidità psico-fisiche stratificate e rivelandosi così tra le più potenti tecniche di rilassamento, un formidabile antidolorifico naturale.

La respirazione è fondamentale negli esercizi di stretching e deve accompagnare il movimento. Durante l’espirazione eseguo il movimento di allungamento e stretch muscolare, in inspirazione rilasso. I due movimenti vanno alternati, forzando il muscolo in maniera graduale. Mantenere sempre l’ombelico risucchiato contro la colonna e le spalle e il collo rilassati.

Da prendere: il tappetino e la copertina.
Potete venire anche da soli.

Dove: Ex-mattatoio di Chieri

Per informazioni e prenotazioni: chieri.yoga@gmail.com,
tel. 335.47.49.80

Articoli correlati