Triphala: antica medicina ayurvedica

Triphala: antica medicina ayurvedica

Trifala (anche pronunciato “Triphala”) è una fitopreparazione ayurvedica per il trattamento complesso e la purificazione del corpo, la cui ricetta è conosciuta in India da oltre duemila anni.

Trifala (in sanscrito “tre frutti“) è uno dei più famosi rasayan (agenti ringiovanenti) dell’Ayurveda. Nei canoni Ayurvedici il Trifala, è indicato come un rimedio che funziona meravigliosamente con le persone sane e aiuta i malati a guarire.

Come si può intuire dal suo nome, il Triphala è una combinazione di tre piante importanti: amlaharitaki e bibhitakas.
Quando queste tre piante sono unite insieme, la combinazione delle loro proprietà può portare in equilibrio persino a tutti tre i dosha squilibrati – Vata, Pitta e Kapha.
Triphala agisce su tutti i tipi di tessuti umani (sette Dhatu).

Con l’aiuto di Trifala, anche a casa, è possibile ottenere un significativo effetto ringiovanente, ottenere la guarigione da molte malattie comuni. Il Trifala è un ottimo tonico per i reni e un buon lassativo, anti-invecchiamento bilanciato e anche un  detergente delicato.
L’antico testo sacro indiano Charak Samhita dice del Triphala: “Chi prende il Triphala entro un anno si sbarazzerà di tutte le malattie e vivrà fino a cento anni”.

Proprietà ringiovanenti del Triphala:

Aiuta a rimuovere dal corpo varie tossine e altri prodotti di scarto nocivi del metabolismo incompleto, ecc. Come è noto, Triphala promuove una nutrizione più completa dei tessuti corporei migliorando la digestione e l’assimilazione delle sostanze nutrienti. Regolando il metabolismo in generale, aiuta a rafforzare tutti i sistemi fisiologici del corpo. Trifala è anche molto efficace e un antiossidante molto forte. Triphala aiuta a ripristinare dopo l’anemia, disturbi digestivi, contaminazione intestinale e costipazione.

I suoi benefici sono evidenti anche nelle malattie polmonari croniche, nei disturbi della pelle, negli occhi, nell’ipertensione e nelle condizioni di colesterolo elevato.

Articoli correlati