Ghee – Burro Chiarificato

 

” Ghee … buono per gli occhi, stimola la digestione, mantiene l’incarnato e la bellezza, migliora la memoria e la resistenza, fornisce longevità e protegge il corpo da varie malattie”

   ( Bhavaprakash , una delle principali fonti ayurvediche)

 

Allo stato attuale, ci sono molte informazioni che dicono che  il burro ordinario sia un prodotto dannoso  per l’uomo. Un’enorme quantità di lattosio  blocca  il normale funzionamento di importanti sistemi corporei. Pertanto, ti consigliamo di cercare un’alternativa  al burro.  Alcuni indicano l’olio di oliva, mais e persino olio di semi di lino. Ma chi conosce i principii di una alimentazione sana e si orienta all’Ayurveda considera  l’olio di ghee come miglior prodotto .

 

 

Il ghee è una scoperta unica della medicina orientale, usato sia per la prevenzione che per la guarigione delle malattie. Il ghee nutre perfettamente il corpo con acidi grassi e non provoca la formazione di colesterolo cattivo. Non provoca  reazioni allergiche, non carica il fegato e non provoca obesità. Ma vediamo di cosa si tratta.

 

Vero burro ghee

Se tu chiedi: ” Il burro fuso è  questo famoso elisir chiamato ghee ?” Risponderemo: “No!” Il burro  chiarificato si differenzia da un semplice prodotto di panna fusa più o meno allo stesso modo in cui il succo appena spremuto è diverso da una bevanda confezionata con un componente di succo. Cioè, per preparare  l’olio di burro chiarificato , bisogna  usare alcuni trucchi e segreti . Infatti l’arte di creare il vero ghee è appannaggio di alcuni maestri culinari. Pertanto, ti consigliamo di cercare un prodotto curativo genuino, farselo in casa o provare l’elisir di ghee , creato dalle mani di un vero maestro che conosce i segreti della creazione di questo ingrediente divino. Il fatto è che anche l’umore con cui è stato preparato il burro è importante. È improbabile che un approccio così meticoloso  possa essere applicato su prodotti di  scala industriale.

 

Composizione di olio di ghee

A differenza di altri prodotti contenenti grassi animali, la composizione dell’olio di ghee si basa solo su elementi benefici.

Nel  prodotto sono presenti :

  • acido linoleico – 5-6% per volume ;
  • Vitamina E, A, D , B3;
  • calcio , sodio , potassio , cloro .

La base di questo prodotto sono gli  acidi grassi insaturi.

Contenuto di grassi – fino al 100%, parte di proteine – 0, carboidrati – 0. Contenuto di calorie – 902,42 Kcal.

Grazie alla sua  struttura, l’olio di ghee viene facilmente assorbito. L’assenza di zucchero nel latte suggerisce che questo prodotto è indicato anche anche per  coloro che soffrono di intolleranza al lattosio. I rischi di reazioni allergiche sono nulli. Il fegato, il cuore e i vasi sanguigni non “soffrono” per l’uso di questo olio.

Ma, oltre al fatto che questo prodotto non danneggia il corpo umano, è soprattutto in grado di apportare benefici.

 

Benefici dell’olio di ghee

In Ayurveda olio di ghee ha un ruolo speciale. Questo prodotto è considerato veramente benefico.

Si ritiene  che questo olio :

  • blocchi lo sviluppo delle cellule tumorali ;
  • abbia un effetto rigenerativo sul tessuto osseo;
  • nutra e sostienga il midollo osseo;
  • abbia un effetto benefico sul metabolismo ;
  • rimuova le tossine ;
  • protegga e stabilizzi il funzionamento del sistema gastrointestinale ;
  • migliori l’ attività delle cellule cerebrali ;
  • nutra i tessuti molli, migliorandone l’elasticità;
  • promuova i processi rigenerativi nel corpo;
  • rafforzi il sistema immunitario ;
  • abbia un buon effetto sulle fibre nervose.

In generale, un elisir di ghee è un prodotto salutare. Includendolo nella dieta, puoi prenderti cura non solo della conservazione delle funzioni vitali del corpo, ma anche della bellezza esterna. L’ olio di ghee contiene sostanze che aiutano a rallentare il processo di invecchiamento delle cellule. Ha un effetto antiossidante e mantiene la forza del tessuto muscoloscheletrico. Consumandone una quantità sufficiente , puoi ottenere capelli, unghie e denti sani e forti. È improbabile che svilupperai   precocemente  malattie delle articolazioni e dei legamenti se includi il burro chiarificato nella tua dieta. Ghee aiuta a mantenere una sana vista.

 

In Ayurveda l’olio ghee viene utilizzato come sostanza  curativa   non solo per eliminare la malattia, ma anche per prevenirne eventuali complicazioni. Il prodotto è utile per raffreddori, malattie infettive degli organi respiratori e ferite della pelle.

In generale, l’olio di burro chiarificato svolge un ruolo enorme nel mantenimento della salute del corpo umano. Il prodotto non ha quasi controindicazioni. L’unico avvertimento è che l’olio di ghee dovrebbe sempre essere usato con moderazione, per lo scopo previsto e tenendo conto delle caratteristiche individuali del corpo.

 

Come usare il burro di ghee ?

Vediamo  le aree principali. 

In cucina

L’olio di ghi è molto popolare in cucina oggi. Questo ingrediente è presente  in un centinaio di ricette tradizionali di cucina indiana, pakistana e asiatica.

Questo componente si adatta organicamente alla composizione dei piatti di tutti i giorni e quelli festivi. È buono combinato con ingredienti a base di erbe ed è perfetto per creare piatti senza cottura. Nel complesso, questa è una base oleosa universale, che può essere utilizzata in cucina come alternativa ad altri oli “pesanti”.

Pertanto, il ghee è il prodotto che sarà necessario nella tua cucina, indipendentemente dalle tue preferenze culinarie, dalle opinioni gastronomiche e dalle tradizioni. Solo coloro che evitano completamente gli oli durante la cottura dei cibi non apprezzeranno questo componente. Tuttavia, vale la pena ricordare che se una persona non ha controindicazioni per la salute, il suo corpo ha bisogno di sostanze contenute negli oli. E l’olio di burro chiarificato è uno degli ingredienti grassi più facili, innocui e persino benefici.

Medicina alternativa

L’Ayurveda considera tradizionalmente il ghee uno degli alimenti più sani. Ghee calma tutti e tre i dosha , in particolare è spesso usato per trattare lo squilibrio di Vata e Pitta dosha .

I testi vedici * definiscono l’olio di ghee un prodotto insolitamente utile per i bambini e gli anziani, poiché favorisce la crescita dei tessuti.

L’ olio di ghee è lo strumento migliore per la lubrificazione ayurvedica del corpo, preservando la giovinezza e il ringiovanimento del corpo. Viene utilizzato con grande successo in migliaia di medicinali e molte terapie. In particolare, con il burro chiarificato , viene prodotto il noto rimedio ayurvedico Triphala-grutam , che viene utilizzato per la procedura di Netratarpan (bagni per gli occhi), nonché all’interno per rafforzare la vista e pulire in profondità i tessuti del corpo. In molte preparazioni, il ghee agisce come un mezzo di “trasporto”, portando le sostanze necessarie alle cellule.

 

Utilizzando questo olio come base, vengono creati creme, elisir, oli per il massaggio, ecc.. Il prodotto è indicato sia per usi interni che esterni . Il ghee è raccomandato come integratore bioattivo per la promozione della salute generale per aumento delle forze  per le persone indebolite.

L’olio può essere usato come  prevenzione di molte malattie. Ad esempio, questa preziosa base grassa può essere utilizzata per prevenire malattie come rachitismo, tubercolosi, aterosclerosi, artrite, artrosi. È generalmente accettato che i rischi di sviluppare malattie oncologiche sono significativamente ridotti con l’uso regolare di questo prodotto. Con problemi di digestione, colite ulcerosa ed erosione della mucosa gastrointestinale, questo “elisir di salute” aiuta a ristabilire la funzione intestinale e protegge le pareti degli organi da fattori irritanti.

 Per il raffreddore, il ghee viene utilizzato per alleviare il dolore alla gola e alle narici. Inoltre, lubrificando le narici con  una piccola quantità di olio  ci si  protegge dalle infezioni durante i periodi  dei raffreddori e altri infezioni polmonari.

 

Perché  l’olio di ghee è utile  nelle  pratiche  di educazione  fisica

Pratica Yoga

I praticanti di Hatha Yoga usano il ghee per lubrificare articolazioni e tessuti molli. Il prodotto aumenta l’elasticità del tessuto muscolare e aiuta a proteggere le articolazioni dall’infiammazione.  Per questi motivi, questo prodotto viene utilizzato non solo dagli yogi, ma anche dagli atleti che hanno un carico attivo sulle articolazioni e sui muscoli della parte motoria superiore e inferiore.

Secondo gli yogi, l’olio di ghee aiuta a sostenere la forza vitale più importante

 Ojas

Proprio questa energiaè responsabile dello stato immunitario della persona. Dobbiamo ricordare che  senza una forte immunità è impossibile sostenere  uno sforzo fisico serio. Un corpo debole e malato non è adatto per la pratica. L’ olio di ghee è un prodotto che dovrebbe sempre esserci nella borsa di una persona che pratica yoga. Quasi sicuramente dovrebbe essere di vostro gusto e utile alla maggior parte di voi praticanti.

 

L’ olio di ghee ha proprietà antiossidanti che gli consentono di “raccogliere” i radicali liberi. I moderni studi scientifici hanno anche dimostrato che il ghee non ha alcun effetto significativo sul colesterolo nel corpo, a differenza di altri oli.

Il ghee adeguatamente preparato ha una lunga durata, conserva e accumula le sue proprietà medicinali per anni. Questo olio viene conservato a temperatura ambiente.

Si ritiene che il ghee , invecchiato per 10 anni, guarisca veleni, epilessia, svenimenti, malattie della testa, malattie degli organi riproduttivi femminili, purifichi e guarisca le ferite. Con una conservazione molto lunga, l’olio inizia a schiarire e ad acquisire una diversa tonalità di gusto.

Il ghee dà forza al corpo, migliora la memoria e le capacità mentali, l’intelligenza. Questo olio stimola il fuoco digestivo, quindi il suo uso in cucina è considerato molto utile. A differenza di altri oli da cucina, il ghee ha una temperatura di combustione molto elevata, quindi è quasi impossibile immaginare che il cibo cotto con il ghee bruci.

Il lattosio è assente nel burro di ghi ben cotto,pertanto, questo prodotto può essere consumato da persone con intolleranza al latte.

La dose massima necessaria per ogni persona è di 1-2 cucchiaini al giorno (altrimenti, con un consumo eccessivo, questo può aumentare Kapha , come nel caso di altri oli).

 

Ti consigliamo di imparare a cucinare il burro chiarificato da solo!

 

Preparazione del ghee

 Cosa è richiesto:

  • Pentola smaltata senza coperchio (volume 1,5-2 litri)
  • Cucchiaio (acciaio inossidabile o argento)
  • Termometro (opzionale)
  • Contenitore da 800-1000 ml. per conservare il burro chiarificato pronto (è meglio usare un barattolo di vetro)
  • Tessuto filtrante (puoi usare una garza piegata in 2-3 strati)
  • 1 ora di tempo
  • 1 kg burro non salato (è meglio acquistare un prodotto non di fabbrica, dal momento che non tutti gli oli di deposito sono di alta qualità, poiché molti di essi possono contenere grassi vegetali o altre impurità indesiderati.
  • Importante: non lasciare il ghee incustodito durante il processo di cottura, poiché potrebbe bruciarsi a causa del riscaldamento prolungato.

 Procedimento

  1. Inizia a sciogliere il burro nella padella, senza coperchio,poiché l’acqua nel burro dovrebbe evaporare di conseguenza . Usa calore medio o basso.
  2. Entro 3-5 minuti, il burro si scioglierà. Quindi, fai attenzione a non lasciarlo bruciare. Non appena l’olio bolle, ridurre immediatamente il calore e lasciar sobbollire. Nel processo di ebollizione lenta, sul fondo si formeranno piccole bolle e saliranno in superficie.
  3. L’olio per la prima volta rimarrà torbido. Dopo circa 20 minuti, la temperatura raggiungerà i 100 gradi – il punto di ebollizione dell’acqua e rimarrà tale fino a quando tutta l’acqua non sarà evaporata (30-40 minuti).
  4. Mentre il burro bolle a fuoco lento, le particelle di latte inizieranno a risaltare in esso, che sembrano bianche e schiumose, e il burro stesso diventerà trasparente. Alcuni fiocchi bianchi affonderanno sul fondo, altri galleggeranno. Mescolate il ghee più volte durante questa fase.
  5. Il Ghee è quasi pronto . Le particelle bianche inizieranno a diventare dorate e l’olio diventerà dorato. In questo momento è necessario spegnere il fuoco. Fai attenzione in questa fase per non sovraesporlo, poiché le proteine ​​del latte che si sono depositate sul fondo possono facilmente bruciare. Se usi un termometro, noterai che quando l’acqua evapora, la temperatura dell’olio inizierà a salire rapidamente. Il fuoco si spegne quando la temperatura raggiunge 110-115 gradi. Se vuoi puoi asportare con un colino la parte bianca che vedi affiorare in superficie,altrimenti verrà comunque filtrata successivamente dalla garza 6.Per non scottarti, prima di filtrare il burro chiarificato , puoi lasciarlo raffreddare leggermente (ma non a temperatura ambiente, perché si congelerà). Fissa la garza al collo di un barattolo asciutto e pulito e versaci sopra il burro chiarificato . Raschia il sedimento rimasto sul fondo e trasferirlo sulla garza in modo che l’olio residuo possa drenarsi entro pochi minuti. Dopo il filtraggio, rimuovi la garza e scarta il sedimento.
  6. Lascia raffreddare il burro chiarificato a temperatura ambiente, dopodiché chiudilo con un coperchio. Non è necessario tenerlo in frigorifero, poiché il burro chiarificato correttamente non si deteriora a temperatura ambiente e nel frigorifero acquisisce qualità che violano il Wadashu (???). Ad una temperatura più fredda, il burro chiarificato diventa solido e ad una temperatura più calda diventa liquido.

* Testo Ayurvedico trattato Ashtanga Hridaya

 

 

CONDIVIDERE CON GLI AMICI
Scuola Yoga Contemporaneo
Valuta articolo
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (10 rating, 2 votes)