Dashamula: il rimedio costituito da 10 erbe

E’ un rimedio ayurvedico costituito da dieci erbe differenti ed è un eccellente sedativo e tonico per condizioni Vata. Utilizzato nel trattamento dei clisteri e nella composizione degli oli medicinali, viene usato per problemi muscolari, di nervi e di ossa.

Normalizza lo stato del sistema neuroendocrino, regolando la funzione dei più importanti organi ormonali come tiroide, pancreas, ghiandole surrenali e sistema riproduttivo. Utilizzato anche come detergente e potente anti-invecchiamento.

Dashamula è considerato il farmaco ayurvedico più efficace per varie disfunzioni della ghiandola tiroidea, formazioni delle ovaie cistiche, disturbi linfatici, malattie della pelle e infiammazioni, lesioni da stafilococco, epatite virale di tipo A e B. Previene lo sviluppo di calcoli biliari, cancro, ha un potente effetto antiossidante, cura l’infiammazione della pelle e ha un effetto generale di pulizia e ringiovanimento.

Applicazione: prendere due volte al giorno 1-2 compresse dopo i pasti.

Per normalizzare la funzione degli organi ormonali, è bene combinare Dashamula con Ashvaganda (1/2 cucchiaini al giorno due volte prima dei pasti, preferibilmente insieme a acqua tiepida o tisana). In caso di malattie renali abbinarlo a Gokshuradi guggul (1 dose 2 volte al giorno). Per la purificazione del fegato può essere combinato con Bringaraj, Bhumiamalaki o Livomap.

A causa del contenuto del glicoside specifico della marmelosina, ha un effetto antiaritmico e tonico. L’abbondante quantità di azulen nella pianta provoca un effetto anti-infiammatorio e antipiretico.

Dashamula = dieci erbe

I diversi principi attivi:

Avele Bengal (Aegle marmelos) – Bilva.

Agnimantha (Premna integrefolia) Stimola il lavoro dello stomaco e del pancreas. La specifica gomma alcaloide ha un effetto tonificante. La presenza di salicilati in questa pianta consente di utilizzarlo nel trattamento dei reumatismi e della poliartrite. Inoltre, contiene sostanze che bloccano la riproduzione dei gonococchi.

Oroxylum indium (Oroxilum indicum) Ricco di glicosidi, oroxilone ha effetti analgesici, tonici, diaforetici e antiinfiammatori. La pianta viene utilizzata per il trattamento di gastroenterocolosi, reumatismi e raffreddori.

Gmelina dendritica (Gmelina arborea) ha un effetto lassativo e diuretico. Usato per trattare la gonorrea e la cistite cronica. Elimina l’intossicazione.

Stereospermum fragrant (Stereospermum suaveoleus) Elimina l’indigestione, riduce il gonfiore e la tosse.

Desmodium gangeticum ha un pronunciato effetto antipiretico e diaforetico. La pianta è ricca di gomma alcaloide, quindi dona tonicità.

Uraria picta è ricco di terpenoidi e tannini, elimina il sanguinamento e rafforza l’endotelio dei vasi.

Yellowfish (Solarium jaquini) Stimola la sintesi di corticosteroidi e ormoni sessuali grazie al ricco contenuto di carpesterolo. Glucoalcaloidi di solancarpina e solacarpidina eliminano tosse stagnante, rinite vasomotoria, orticaria. Questa pianta ha anche un moderato effetto lassativo e diuretico.

Tribulus terrestris (Tribulus terrestris) È la pianta più famosa del gruppo delle radici di Dashamula. È molto ricco di sali di acido silicico, la cui presenza impedisce la formazione di calcoli renali. Ha sostanze che hanno un effetto antinfiammatorio e batteriostatico selettivo sulla sfera urogenitale. Normalizza la sintesi del seme e la sua viscosità. Rafforza la potenza. Previene lo sviluppo di prostatite cronica e adenoma prostatico.

Haritaki (Terminalia chebula) ringiovanente, tonico, astringente, lassativo, rassodante, espettorante, antielmintico. È una delle piante più importanti nella medicina ayurvedica. Ha un effetto ringiovanente sul corpo. Nutre i tessuti del cervello e del sistema nervoso, purifica le mucose e le membrane. Regola la funzione del colon, migliora la digestione, promuove un aumento dell’aspettativa di vita, rafforza voce e vista. Haritaki normalizza l’eccessiva sudorazione e la tosse. Migliora anche la funzione cerebrale, rafforza la memoria, aumenta la capacità di apprendimento. Contiene forti antiossidanti naturali. Ha effetto vasocostrittore ed emostatico.

Uso: Assumere 1-2 compresse due volte al giorno. Per normalizzare la funzione degli organi ormonali, è bene combinare con Asvaganda (1 capsula due volte al giorno prima dei pasti, preferibilmente insieme ad acqua tiepida o tisana). Per le malattie renali abbinare con Gokshuradi guggul (1 capsula 2 volte al giorno) e combinare con Livomap.

Controindicazioni: non ci sono chiare controindicazioni, tuttavia, potrebbe esserci un’intolleranza individuale al farmaco.