Brahmi, l’erba rivitalizzante

È un rimedio unico per migliorare la funzione cerebrale. Aumenta la consapevolezza, l’efficienza nei periodi di carichi mentali, rafforza la memoria e l’intelligenza.

Questo rimedio naturale stimola e rafforza le cellule nervose e cerebrali.
Brahmi è utilizzato per tutte i problemi legati al cervello, come la perdita di memoria, l’epilessia, convulsioni di origine nervosa ed intenso stress mentale.

Bacopa monnieri o Brahmi

È anche un importante agente di ringiovanimento secondo la medicina ayurvedica.
Brahmi aumenta l’aspettativa di vita, rallenta l’invecchiamento e dona forza durante la vecchiaia.
Alle persone che hanno superato i 60 anni è consigliato fare un ciclo di cinquanta giorni una volta all’anno di Brahmi.

Composizione (ogni capsula contiene): estratto di bramium (bacopa monnieri) 250 mg.
Imballaggio: 60 capsule

Ha un effetto astringente e rinfrescante, grazie alle sue proprietà amare e alcaloidi, migliora l’intelletto. Brahmi è usato nell’Ayurveda per trattare asma e raucedine, problemi di voce, epilessia, disturbi mentali ed è anche un rimedio che tonifica il sistema nervoso e il cuore. Il bromo ha un effetto ansiolitico e riduce anche lo spasmo dei muscoli. Allevia l’eccitazione nervosa nei bambini, ed è anche utile per la compromissione funzionale dell’attività cerebrale. L’estratto della pianta ha anche un effetto antitumorale.

Indicazioni per l’uso:
Brahmi migliora le capacità mentali, assiste nell’assimilazione di nuovo materiale didattico.

Azione: rafforzamento dei nervi, ringiovanimento, miglioramento del metabolismo, antipiretico, diuretico.

Brahmi è un rimedio tonificante e ringiovanente per Pitta. Allo stesso tempo, sopprime Vata, calma i nervi e aiuta a ridurre l’eccessivo Kapha.
Nota: tra l’assunzione di “Brahmi” e altre preparazioni allopatiche dovrebbe essere fatta una pausa di almeno un’ora.

Controindicazioni:
Evitare in casi di intolleranza ai componenti del rimedio. Prima dell’uso, si raccomanda di consultare il proprio medico. Non è consigliato per le persone sotto i 14 anni.

Queste indicazioni sono da intendersi come suggerimenti e non vogliono sostituirsi alla diagnosi del medico, che si consiglia di consultare sempre, prima dell’assunzione di qualunque rimedio, soprattutto in presenza di patologie o disturbi contro i quali si stiano assumendo altri farmaci.

Prima di utilizzarlo si consiglia di consultare uno specialista ayurvedico.

Articoli correlati